Cos’è il cotone organico?
Il cotone organico si differenzia dal classico cotone, perché viene coltivato attraverso un sistema di produzione biologico. Non vengono utilizzate sostanze chimiche in nessuna fase della produzione del filato e durante la sua lavorazione. Sono permessi solo fertilizzanti vegetali, insetti antagonisti per eliminare i parassiti e semenze che abbiano subito almeno quattro germinazioni senza trattamenti chimici. Inoltre le erbacce vengono eliminate con processi meccanici e non vengono utilizzati OGM(organismi geneticamente modificati). Perché possa essere considerato tale, è necessario che gli venga riconosciuta una certificazione da enti terzi. Tra le regole necessarie per ottenere questa attestazione, è indispensabile che il cotone organico componga la fibra per almeno il 95%, mentre il restante 5% può contenere fibre naturali non certificate o sintetiche.Da dove viene il cotone organico?Non aspettatevi di leggere “cotone organico italiano”,perchénoi non lo produciamo! Possiamo solo lavorarlo per realizzare prodotti finiti. I principali produttori di questi filati sono India, Turchia, Siria, Tanzania, Cina, USA, Uganda, Perù, Egitto e Burkina Faso.I vantaggi del cotone organicoVantaggi per l’ambiente:
*Non vi è inquinamento causato da prodotti chimici durante la lavorazione, quindi èun’ottima fibra ecosostenibileViene impiegato il 91% in meno di acqua per irrigare i campi
*Si risparmia il 62% di energia primaria
*Vi è il 26% in meno di arricchimento eccessivo di sostanze nutritive da parte dell’ecosistema
*Si riduce il 70% delle emissioni che causano l’acidificazione